Novità - Tests - Recensioni



2019/04/08

SISTEMI DI PROTEZIONE ATTIVA MET - BLUEGRASS


Un paio di anni fa avevamo comprato un casco jet BLUEGRASS (BLUEGRASS https://www.bluegrasseagle.com è un marchio di proprietà di MET Spa https://www.met-helmets.com , con sede a Talamona SO) e l'avevamo trovato comodo, leggero e ben areato. Successivamente altri componenti del nostro team hanno acquistato caschi MET integrali, rimanendone assai soddisfatti.  Poco tempo addietro ci siamo chiesti quale gradimento avremmo avuto nei confronti degli altri prodotti proposti dall'azienda MET/BlueGrass e così abbiamo deciso di provarne alcuni altri.  In particolare, abbiamo testato una giacca protettiva, delle gomitiere  leggere, due tipi di ginocchiere e i guanti.  Tutti questi prodotti sono dedicati agli utenti di mountain bike ed adatti per un utilizzo a 360°, sia turistico che agonistico. SUCCESSFULL COMPLETED . . .

Passiamo ora ad esaminare i prodotti e a darvi le nostre impressioni. 

La giacca protettiva BLUEGRASS mod. Armour B&S. D3O® è del tipo a maniche corte, in modo da poter indossare gomitiere differenti in funzione della stagione o del grado di protezione richiesta.

Esteticamente si presenta molto bene, con  eccellenti finiture: ha un protezione in schiuma non troppo spesso e abbastanza rigidità sulla parte anteriore, la quale protegge sufficientemente bene il torace, lasciando però poco possibilità all'aria per passare e rinfrescare la pelle.  Le spalle sono ben protette da gusci imbottiti, che non danno alcun fastidio durante l'utilizzo.  La schiena è protetta da una pannello in materiale plastico alveolato semirigido, che dà proprio l'impressione di poter proteggere molto efficacemente tutta la schiena in caso di urto contro ostacoli pericolosi. Le protezioni sono inglobate in una giacchetta di tessuto traforato, molto traspirante, che ha delle aperture sia a zip che a velcro, le quali permettono di estrarre il pannello di protezione posteriore, oppure di inserire un camelback per la riserva d'acqua; sono presenti asole per il passaggio della cannuccia.

Volendo utilizzare la giacca in unione con uno zaino, è possibile sfilare il pannello posteriore a protezione della schiena.

All'atto pratico, rileviamo che la giacca è molto comoda da utilizzare e dà un'ottima impressione di valida protettività (per esperienza diretta, possiamo dire che la protezione toracica funziona, per fortuna!) anche se, quando la temperatura ambiente sale, il peso e la chiusura all'aria dei pannelli anteriori e posteriori ne rendono improbabile l'utilizzo a causa del comunque ridotto passaggio di aria tra la pelle e il tessuto. In conclusione, è sicuramente un ottimo prodotto, utilizzabile specialmente nel periodo autunno-inverno-primavera.

Passiamo ora alla alle ginocchiere BLUEGRASS mod. Solid D30 e mod. Solid, che hanno un tessuto anteriore più rigido e robusto e un tessuto sul lato posteriore decisamente traspirante ed elastico, in modo da garantire protezione davanti e passaggio dell'aria dietro.SUCCESSFULL COMPLETED . . . E' presente nel bordo superiore una cinghia di regolazione con elastico e velcro facilmente utilizzabile per regolare l'aderenza sopra il ginocchio e in corrispondenza degli elastici c'è un corposo riporto in silicone, molto appiccicoso, che garantisce un'ottima aderenza della ginocchiera alla pelle anche quando si è sudati.  

La versione con la cerniera laterale (Solid D30), se da un lato è comoda quando si vogliono togliere e mettere le ginocchiere senza dover levare le scarpe, dall'altro diventa un po' macchinoso chiudere la cerniera;  in condizioni normali, noi preferiamo la versione senza cerniera.   All'atto pratico, si tratta di ginocchiere veramente comode, per le quali non si sente la necessità di abbassarle o toglierle quando stai pedalando: tanto comode da dimenticare di abbassarle anche quando hai finito di pedalare e vai al ristorante!

SUCCESSFULL COMPLETED . . .

Per quanto riguarda la capacità protettiva, anche in questo caso, come per la giacca e per le gomitiere, anche se ne avremmo volentieri fatto a meno, ne abbiamo verificato l'efficacia, testandole durante un bel volo in avanti a quattro zampe, con ginocchia, gomiti e costato che picchiavano e strisciavano sulla dura e abrasiva roccia: ebbene, possiamo dire che, grazie a Dio e ai progettisti MET/BLUEGRASS, hanno fatto onorevolmente il loro dovere e non hanno riportato danni di alcun tipo.

Nel caso citato, le gomitiere BLUEGRASS mod. Skynny, le più leggere ed estive della gamma, sono risultate sufficientemente efficaci per l'urto, ma sicuramente la versione più imbottita e più specialistica (mod. Solid) avrebbe attutito ancora con maggiore efficacia l'impatto contro la roccia e quindi consigliamo chi fa enduro e downhill di utilizzare la versione più lunga e più spessa.

In compenso, queste gomitiere sono perfette per un utilizzo anche abbastanza impegnato nei periodi in cui la temperatura ambiente è piuttosto e garantiscono sempre un comfort elevatissimo.

Relativamente ai guanti, possiamo dire che oltre a essere belli e protettivi, ben rifiniti e traspiranti, hanno una gradevole particolarità che li distingue dagli altri, cioè una coppia di magneti sul polsino, che fa in modo che, accostandoli, si attacchino fra di loro e non vadano in giro separatamente nella borsa o nelle tasche: un'ottima soluzione per evitare di perderli. Relativamente ai caschi, come già detto sopra, da tempo stiamo utilizzando sia la versione aperta (BLUEGRASS mod. Golden Eyes), che la versione integrale (MET mod. Parachute), entrambi caratterizzati da una buona areazione, un eccellente vestibilità e un giusto livello di protezione anche per la nuca. 

In conclusione, possiamo affermare che tutti i prodotti che abbiamo testato sono caratterizzati da ottima cura costruttiva, eccellente comfort e un rapporto qualità/prezzo competitivo.